• +39 0256569675
  • +39 0692935774
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

ANCoRe il nuovo sito
una CoGenitorialità VERA

Siamo attivi in varie direzioni a salvaguardia dei diritti dei minori, ci opponiamo alla consuetudine delle false accuse verso genitori onesti, condanniamo ogni tipo di violenza su genitori di ambedue i sessi e soprattutto sui bambini.

@

scrivi ad ANCoRe

info@ancore.cloud

Questo è ANCoRe !

In mezzo alla gente sempre
per minori genitori e contro le false accuse.

ANCoRe

ANCoRe


Abbiamo capacità e possibilità infinite

ANCoRe
creativi e efficaci.

Ancore è un gruppo nato il 2 ottobre 2019, dall'incontro di vecchi amici : persone pluri-titolate, che lottano attivamente per i diritti dei figli di genitori separati, quasi sempre calpestati da una giustizia che non funziona

ANCoRe Risplende

Ancore con i suoi membri è sempre presente IN MEZZO ALLA GENTE . Siamo sempre presenti a manifestazioni congressi e ogni sorta di evento legato alla Cogenitorialità e bigenitorialità

ANCoRe è infinito

NON SMETTEREMO MAI di interessarci ai problemi dei bambini , dei padri separati , delle false accuse e delle leggi NON applicate

ANCoRe progetta

Non siamo mai fermi un istante ! Per questa nostra lotta per UNA VERA E SANA COGENITORIALITA' , inventiamo , creiamo progettiamo cose testi eventi ecc. TUTTO NELL'INTERESSE DEL MINORE

 

Benvenuti in A N CO RE ... Ancore è un gruppo nato il 2 ottobre 2019, giorno della FESTA dei NONNI, dall'incontro di vecchi amici, tutte persone pluri-titolate, che lottano attivamente per i diritti dei figli di genitori separati, quasi sempre calpestati da una giustizia che non funziona. Tutti i membri di questo gruppo sono attivi in varie direzioni a salvaguardia dei diritti dei minori, si oppongono alla consuetudine delle false accuse verso genitori onesti, sia padri che madri, condannano ogni tipo di violenza su genitori di ambedue i sessi e soprattutto sui bambini. In linea con i principi che guidano la Convenzione di New York sui Diritti del Fanciullo e la Carta Europea dei Diritti del Fanciullo (1992), la Legge 54 dell’8 febbraio 2006 dispone, in materia di separazione dei genitori, il diritto dei figli ad un affido condiviso. Nella separazione, l'affidamento condiviso non prevede per la sua applicabilità un accordo totale fra il padre e la madre, ma la disponibilità ad assumersi la propria responsabilità genitoriale nei confronti dei figli nel rispetto delle reciproche competenze e possibilità. Il principio che viene affermato a gran voce dalla legge è quello della bigenitorialità, intesa quale diritto del figlio ad un rapporto completo e stabile con entrambi i genitori, anche laddove la famiglia attraversi una disgregazione del legame sentimentale e giuridico tra i genitori conviventi. La legge richiama ad una responsabilità genitoriale forte, ossia il compito dei coniugi che si stanno separando di creare un progetto di affidamento condiviso dei propri figli, dove padre e madre abbiano eguali responsabilità, diritti e doveri. Il concetto giuridico di “affidamento condiviso” presuppone i concetti di cogenitorialità e di coordinazione triangolare, concetti chiave, fondamentali per favorire un sano ed armonico sviluppo dei bambini. Come scrive McHale infatti, per cogenitorialità s’intende "la regolazione reciproca dei genitori in relazione ai bisogni di crescita del figlio" (McHale, 1997). La coordinazione triangolare è un valore aggiunto, con il quale si prende in considerazione la capacità della coppia coniugale di co-regolare le interazioni, i comportamenti e gli affetti, sui bisogni dei figli.

 

 Kevin Mitnick

POST  della nostra redazione

Per Favore : APPLICATE LA LEGGE 54/2006

ANCoRe lotta in mezzo alla gente. Ascolta i problemi di Tutti.

Si promette un CAMBIAMENTO ! R E N O V A T I O .

Vogliamo un cambiamento radicale nella Legge dell'affido condiviso .

Vogliamo una modifica che non penalizzi più genitori separati costretti alla povertà !

E SOPRATTUTTO A TUTTI I GIUDICI : APPLICATE LA LEGGE 54/2006 !

SIAMO ON LINE SEMPRE

Ancore è sempre con TE !
0/7
Ancore professa Cogenitorialità , bigenitorialità , tempi paritetici e mantenimento diretto
flex-mac-right.jpg

dall'inglese coparenting, è un termine con cui si descrive la collaborazione genitoriale ovvero l'insieme dei comportamenti che vengono stabiliti e condivisi dalla coppia genitoriale per garantire lo sviluppo fisico e psicologico dei propri figli, anche nel caso in cui i due genitori non convivano assieme.

La cogenitorialità è data dall'insieme di tutte le relazioni di tipo genitoriale implicando la bigenitorialità, ovvero il diritto dei figli a relazionarsi con entrambi i loro genitori, e le forme di collaborazione fra i genitori stessi per la crescita fisica e psicologica dei loro figli, ovvero il triangolo relazionale genitori-figlio a cui viene riconosciuto un ruolo fondamentale per favorire un armonioso e sano sviluppo dei minori all'interno di una famiglia, anche se separata.

Il principio di bigenitorialità è il principio etico in base al quale un bambino ha una legittima aspirazione, ovvero un legittimo diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori, anche nel caso questi siano separati o divorziati, ogni qual volta non esistano impedimenti che giustifichino l'allontanamento di un genitore dal proprio figlio. Tale diritto si basa, in questa impostazione, sul fatto che essere genitori è un impegno che si prende nei confronti dei figli e non dell'altro genitore, per cui esso non può e non deve essere influenzato da un'eventuale separazione. Né su di lui si può far ricadere la responsabilità di scelte separative dei genitori.

Il concetto di bigenitorialità o di genitorialità condivisa esiste da tempo in diverse discipline, ma per molto tempo veniva usato prevalentemente in riferimento alle famiglie unite. Dopo la Convenzione sui Diritti del Bambino di New York, 20 novembre 1989, si è diffuso sempre di più il concetto che un bambino ha diritto ad avere un rapporto continuativo con entrambi i genitori, anche se i genitori si separano. Così, man mano che questo principio prendeva piede, il concetto di bigenitorialità è stato esteso anche alla famiglia separata. Un concetto analogo esiste anche in Biologia e Genetica ma si riferisce all'eredità genetica di un essere vivente da entrambi i suoi genitori (dall'inglese biparentality).

Nel 2006 con la L.54 – della figura dell’affido condiviso, il legislatore che con la L.154 del 2013 ha inciso in modo significativo e ormai univoco sui diritti del minore a vedersi garantito un rapporto paritetico e armonico non solo con i genitori, ma con tutti gli altri ambiti parentali di cui si compone la propria famiglia. Alle sollecitazioni poste anche dalle interrogazioni parlamentari (Binetti) è già pervenuto l’impegno del ministro della giustizia Orlando per mantenere costante l’attenzione e vigilare sulle modalità di attuazione della legge. Tutte le componenti partecipi al dibattito in corso appaiono ben consapevoli  di come non sia sufficiente l’esistenza della norma per dare soluzione ai problemi sociali, specie se non venga recepita a livello culturale e ambientale  tutta la  complessità di una realtà variegata come quella italiana.

Legge 54/2006DDL 735 Pillon Risoluzione 2079 Parlamento Europeo

I Bambini anche dopo la separazione devono stare con mamma e papà , inogni modo la legge dovrebbe di prevedere un collocomanto con carattere esclusivo "familiare" : in primis vengono mamma e papà in ugual misura, poi vengono i nonni, dopo gli zii e via dicendo. I BAMBINI DEVONO RESTARE IN FAMIGLIA non affidati a terze persone .
In Fase separativa VOGLIAMO CHE SI ATTUI SEMPRE la Cogenitorialità , cioè che non ci siano attriti , intolleranze , spregi , prepotenze tra genitori , ma che regni l'armonia nell'interesse dei bambini e dei minori in generali. Ci devono essere sempre MAMMA e PAPA' in ugual misura. 
Combattiamo le false accuse in fase separativa con ogni mezzo. Affinchè i bambini non subiscano nessun torto durante le separazioni . Aspettando sempre che la Legge sia riformata e rivista : NON DEVONO ESISTERE FALSE ACCUSE.

ANCoRe èOvunqueUnicoDinamico

ANCoRe
il Vostro riferimento sempre
Siamo sempre in mezzo alla gente in
ogni occasione. info@ancore.cloud
flex-iPhone6-hand-FrontView-2.png

COLLABORIAMO CON

I NOSTRI CONTATTI

E-Mail : info@ancore.cloud
Telefono 1 : +39 0256569675
Telefono 2 : +39 0692935774
sempre attivi con Segreteria

Flex

 Lottiamo attivamente per i diritti dei figli di genitori separati, quasi sempre calpestati da una giustizia che non funziona. Tutti i membri di questo gruppo sono attivi in varie direzioni a salvaguardia dei diritti dei minori, si oppongono alla consuetudine delle false accuse verso genitori onesti, sia padri che madri, condannano ogni tipo di violenza su genitori di ambedue i sessi e soprattutto sui bambini

Lasciaci la tua e-mail resta in contatto

Articoli - categorie

Il concetto giuridico di “affidamento condiviso” presuppone i concetti di cogenitorialità e di coordinazione triangolare, concetti chiave, fondamentali per favorire un sano ed armonico sviluppo dei bambini. Come scrive McHale infatti, per cogenitorialità s’intende "la regolazione reciproca dei genitori in relazione ai bisogni di crescita del figlio" (McHale, 1997).

ANCoRe è Ovunque

0%
EFFETTIVA CRESCITA
0,750
INVESTIMENTI IN EVENTI
0+
PROGETTI REALIZZATI
0W/Y
SUPPORTO DEDICATO
© 2020 Leonardo. Tutti i contenuti sono riservati. Powered by ANCoRe